Sale che impedisce la vita
o che dà sapore?

Accoglienza dei Ragazzi di Prima Superiore
n
el mondo Ado

Lo scorso autunno, gli amanti del Liga, l’hanno trascorso con questo ritornello nelle orecchie: “Siamo yeee yeee… il sale della terra!”. Chissà se qualcuno di loro, Ligabue compreso, si è accorto che questa frase l’aveva già pronunciata 2000 anni fa Gesù! Poco importa, con l’arte si comunica sempre di più di quello che si vuol dire… e così per accogliere i ragazzi di Prima Superiore nel mondo degli Ado, siamo andati oltre il testo della canzone!

Il video de “Il sale della terra” ha aperto la serata dei 14enni nella chiesa del Buon Consiglio. Fra l’indifferenza frenetica di migliaia di persone, il testo scaricava manciate di sale sulla terra, distruggendola, come la stanno distruggendo le azioni negative cantate, dall’“inchino al Giglio” all’“opinione sotto libro paga”.

Prendendo in mano la penna del Liga, ogni ragazzo, ha allungato la lista cantata con situazioni vicine… e le ha sigillate ermeticamente in un’ampolla di vetro, alla guisa del vaso di Pandora, per recarsi poi in corteo verso la parrocchiale, dove ad attenderli, prima della messa, c’erano gli Ado come loro, ma veterani, che hanno sommerso di sale le nuove strofe della canzone.  

Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato?”. “Déjà vu” alla proclamazione del Vangelo, sempre sale, ma visto sotto un’altra luce, non i riflettori di un palco…

Che faccio con i miei 14 anni?
Rendo sterile il Mondo?
O gli do sapore?

Auguri “Novelli Ado”… e il gusto è già migliore!

VEDI LE FOTO

 

 

 

Questo articolo è stato pubblicato in CELEBRAZIONI da Matteo Vitali . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.