PER GLI OVER 60 NON ANCORA VACCINATI

Pubblichiamo anche sul sito parrocchiale questo comunicato di ATS:

Vaccinazioni anti Covid19 per “over 60”:

 

 

ACCESSO LIBERO: al centro vaccinale più vicino e dose unica Johnson&Johnson

DESTINATARI: cittadini e cittadine “over 60”

COME: accesso libero al centro vaccinale più vicino, senza prenotazione

IL TIPO DI VACCINO: Johnson&Johnson a somministrazione unica

QUANDO: fino al 31 luglio 2021

Danilo Dadda: «sono un imprenditore con una storia bellissima alle spalle»

Vi sono narrazioni che implicano più di quanto spieghino. Come nel caso dell’ultima beatitudine di Gesù a Tommaso: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!». È il racconto di Giovanni (Gv. 20,19-31) che implica, per esempio, l’atteggiamento di tornare semplici e sinceri come bambini (Mt. 18,3) perché, come affermava García Márquez, elogiando l’opera di Quino, fumettista di Mafalda, «i bambini sono i depositari della saggezza». Implica il sospiro di Gesù quando, infastidito dall’incredulità dei farisei, disse: «Perché questa generazione chiede un segno? A questa generazione non sarà dato alcun segno» (Mc. 8, 12). Come in un andirivieni di bianchi e neri alla Salgado o di tonalità alla Caravaggio, il credere ha le sue molteplici sfumature. Se qualcuno credesse davvero che l’uomo non crede più, allora è pronta la risposta attribuita a Gilbert Chesterton: « Non è vero che l’uomo moderno non crede a nulla: egli in realtà crede a tutto» … e questo implica il credere anche alle fake news? Eccolo qui, dove voleva arrivare! Direte voi. Certo che sì, perché è dai tempi di Aristotele che l’uomo desidera conoscere necessariamente la verità. Progressivamente il racconto di Giovanni fa emergere delle coordinate che si rivelano decisive: vero/falso; conoscenza empirica/ sapienza spirituale; vedere/sentire; anima/corpo; fede/ragione. Continua a leggere

Celebrazione dei Battesimi 2020/21

Nel prossimo anno pastorale, il sacramento del battesimo sarà celebrato una domenica al mese in chiesa parrocchiale, alle ore 15.00 e alle ore 16.00, secondo il calendario sottostante.

Per ogni cerimonia, sono ammessi fino cinque bambini, con un massimo di trenta invitati ciascuno.

In preparazione al sacramento, i genitori sono invitati ad un incontro con il parroco che si terrà in sala Mons. Ferdinando (via Del Fabbro 5) alle ore 15.00 e ad un incontro personale con il curato di zona.

Per accordarsi è necessario telefonare all’Arciprete, don Mario, al numero 333.90.55.298 Continua a leggere