Avv

 

Gli appuntamenti

Accanto agli incontri di spiritualità ordinari, l'Avvento si arricchisce di queste proposte settimanali:

  • tutte le sere alle 23.00: preghiera di Compieta | Cappella Oratorio San Giovanni Bosco
  • le domeniche alle 10.50: Laboratrorio Liturgico per Ragazzi | Chiesa sant'Alessandro in Paderno
  • dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 9.00: Adorazione e Recita delle Lodi | Chiesa sant'Alessandro in Paderno
  • lunedì, mercoledì e venerdì alle ore 18.30: Preghiera del Vespro | Cappella Oratorio San Giovanni Bosco
  • i martedì alle 18.00: Adorazione per Adolescenti e Giovani | Chiesa del Buon Consiglio
  • i mercoledì alle 16.15: Preghiera d'Avvento per i Ragazzi | Cappella Oratorio San Giovanni Bosco
  • i giovedì alle 7.30: Preghiera d'Avvento e Colazione per i Ragazzi | Centro Pastorale San Giuseppe
  • i giovedì alle 20.45: Gruppi di Ascolto nelle Case | Visualizza dove

Per conoscere nel dettaglio tutti gli appuntamenti, dalle confessioni ai ritiri, consulta il calendario d'Avvento-Natale.

 

La proposta: …storie dalle nostre case
In ogni chiesa di zona verrà collocata una casa che avrà sul tetto un’apertura in modo che la casa stessa possa servire da «casella postale» dentro la quale imbucare gli scritti che proverranno dalle nostre case.
Vorremo così metterci in ascolto di ciò che accade nelle nostre case:

  • per conoscere realmente quanto accade nelle nostre case e che si ha desiderio di condividere in comunità.
  • evitando così – con questo ascolto rispettoso – di far nascere «frustrazione» se la casa non è come quella del «Mulino Bianco»
  • per educarci a vivere il Vangelo e a scoprirlo già presente laddove viviamo.

Gli scritti – i racconti dalle nostre case – dovranno essere fatti pervenire entro la vigilia di Natale a partire dalla Prima domenica di Avvento. Potranno essere redatti da voci singole o frutto della condivisione di una famiglia o di persone che vivono nella stessa casa.
Cosa scrivere? Gioie e dolori, fatiche e speranze… tutto ciò che all’apparenza sembra impossibile far stare insieme e che – nonostante tutto – vediamo coesistere nelle nostre case.

Se vuoi, scrivi pure in questa sezione la tua lettera: in forma assolutamente anonima, sarà poi stampata e messa con tutte le altre.
[easy_contact_forms fid=17]

 

Per la catechesi
Ad ogni gruppo di catechesi viene chiesto di «costruire» la propria casa, personalizzandola in modo che sia significativa rispetto ad un lavoro fatto sul tema della casa. Le case verrano portare in corteo durante la FESTA DEL DONO e formeranno sul presbiterio della chiesa parrocchiale, lo sfondo per la Natività. 

La veglia di Mezzanotte
Anche quest’anno proponiamo la partenza alle 23.30 dalle 5 zone pastorali verso la Chiesa Parrocchiale per la celebrazione della Messa di Mezzanotte. A differenza degli altri anni però non partiremo dalle chiese di zona, ma da luoghi definiti, tra le case degli uomini, verso la casa di Dio e della Comunità:

  • Zona Comonte: Tra le case – Parcheggio LIDL 
  • Zona Luce: Casa dei ragazzi – Oratorio 
  • Zona Risveglio: Casa di riposo
  • Zona San Giuseppe: Casa delle associazioni 
  • Zona Serena: Casa dei cittadini – Piazza del Comune

I 5 percorsi saranno di poche centinaia di metri, in modo che tutti  possano prendere parte al piccolo corteo dalle case alla Casa di Dio in mezzo agli uomini. La chiesa parrocchiale sarà aperta esclusivamente con l’arrivo di tutti i fedeli.
Durante il corteo verrano portate le case contenenti tutti gli scritti e saranno collocate ai piedi dell’altare. In mezzo alle case verrà collocato il Bambino Gesù, Parola fatta carne tra le nostre parole, Uomo tra gli uomini.

Una preghiera in comunione
A tutta la comunità, in tutte le case, verrà consegnata una preghiera da recitare nei giorni dell’Avvento. La preghiera sarà l’orazione a conclusione della preghiera di Compieta per i giorni di festa:

Visita, o Padre, la nostra casa
tieni lontano le insidie del Nemico
vengano i tuoi santi angeli a custodirci nella pace
e la tua benedizione sia sempre con noi.

La festa del dono 2015
La festa del dono sarà celebrata a chiusura di questo cammino di riflessione e di ascolto delle case, portando in corteo proprio quegli ambienti che portano il nome di «casa» ma in un senso più ampio delle quattro mura domestiche. Potrebbe quindi esserci la casa comunale, la casa di riposo, la casa delle associazioni, la casa dei ragazzi e dei giovani (oratorio) la casa delle cure (l’ospedale) la casa dello sport (centro sportivo)…
Si potrebbero così invitare tutte le associazioni e i referenti di queste «case» in modo da dare visibilità a quel tessuto sociale che forma una Comunità civile prima ancora che cristiana.
Rimarrà rappresentato e raffigurato con i costumi tradizionali del Natale, il corteo dei Magi, dei pastori, degli angioletti e della Sacra Famiglia.
Anche il lancio dei palloncini tradizionale potrebbe fare riferimento alle case simbolo dell’avvento… ogni zona potrebbe avere i suoi palloncini dello stesso colore della casa.

Il regalo della festa del dono
Accanto al regalo comunitario della Festa del dono 2015 che verrà consegnato a tutte le famiglie, ci sarà a disposizione un fascicoletto che racchiude alcune «storie dalle nostre case», senza che sia necessariamente un libro rilegato ma un fascicolo decoroso e ben presentato.

L’inno per l’Avvento-Natale [ascoltalo qui]
Ho toccato il fuoco con le mani:
era il vecchio sogno di un bambino,
sono io colui che accende i fuochi,
sono il vento forte sui carboni.
Accenderò canzoni mie,
accenderò felicità,
lassù nel cielo il mio cammino,
la vita mia brucia con te.
Oggi ti affidi a me, Signore,
io ti porto ovunque per il mondo:
busserò alla porta di ogni casa,
pianterò la tenda dove è un uomo.
Accenderò canzoni mie…
Nella notte accendimi, Signore,
come luce viva sopra un monte
e sarò felice se un fratello
troverà la gioia sulla terra.
Accenderò canzoni mie…
O Padre, tu che mi hai creato
e rinnovi la mia giovinezza,
donami lo Spirito di Cristo
e un volto nuovo avrà la terra.
Accenderò canzoni mie…