… una proposta per la Quaresima

“Si prese di cura di lui” non è solo un passo in più nella vicenda del buon Samaritano, ma vuole diventare un invito per ciascuno di noi a compiere gesti concreti verso i fratelli più fragili. La Quaresima vuole essere un tempo di impegno personale e di conversione del cuore affinché si possa mettere in pratica la stessa cura e lo stesso amore che Dio ha operato nei riguardi dell’uomo attraverso il Suo Figlio Gesù, non da spettatore della vita ma come protagonista nella vicenda umana.
Attraverso il suo Centro Missionario, la Diocesi di Bergamo desidera sostenere in questo tempo di Quaresima 2016 un progetto di solidarietà verso la Bolivia, con la quale vi è un legame fin dal 1962 e che ancora oggi vede l’avvicendarsi di sacerdoti, suore, laici e volontari… Ora in Bolivia ci sono 3 vescovi bergamaschi, 12 sacerdoti Fidei Donum, 22 laici Fidei Donum e un buon gruppo di suore e di volontari bergamaschi.

Questo progetto prevede il sostegno all’educazione e la cura di bambini con
disabilità che abitano la città di El Alto, in Bolivia, vicino alla capitale La Paz, grazie ad
un centro diurno di accoglienza, cura e riabilitazione aperto qualche anno fa.

A questo progetto saranno devolute le offerte frutto del nostro impegno quaresimale
(sacchettino abbinato al cammino di preghiera per le famiglie) e raccolte durante la
Cena del Povero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *